Gruppo sanguigno A “piu vulnerabile” al coronavirus

22.05.2020 0 Di Antonio Guerra

LA DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO FUNZIONA?

LA DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO FUNZIONA?

I ricercatori in Cina hanno studiato le persone a cui era stata diagnosticata la malattia.

  • Le persone con gruppo sanguigno A possono essere piu vulnerabili a COVID-19, affermano gli studi.
  • I ricercatori hanno scoperto che dei 206 pazienti che erano morti nello studio, 85 avevano il gruppo sanguigno A, equivalente al 41% di tutti i decessi.
  • Il consiglio e ancora di lavarsi le mani e seguire le linee guida emesse dalle autorita, qualunque sia il tuo gruppo sanguigno.

Le persone con sangue di tipo A possono essere piu sensibili al coronavirus rispetto ad altri gruppi sanguigni, hanno affermato gli scienziati.

I ricercatori in Cina hanno esaminato i modelli di gruppi sanguigni di oltre 2.000 persone a cui era stato diagnosticato il nuovo coronavirus nell’ambito di uno studio preliminare.

Hanno scoperto che quelli con il gruppo sanguigno A erano piu vulnerabili alle infezioni e tendevano a sviluppare sintomi piu gravi mentre quelli con il gruppo sanguigno O piu comune avevano un “rischio significativamente piu basso” di contrarre la malattia.

Sebbene lo studio debba ancora essere sottoposto a revisione paritaria da parte di altri accademici, il team sta spingendo i medici e i governi a considerare le differenze di gruppo sanguigno quando trattano i pazienti con il virus e aiutano a prevenire la diffusione della malattia.

Il documento e attualmente una “prestampa”, il che significa che non e stato controllato da un gruppo di scienziati che valutera se la scienza – il metodo, l’analisi e le inferenze tratte dai dati – si alza e non ha ” e stato pubblicato in un diario. Il processo di revisione tra pari e progettato per eliminare errori, interpretazioni errate o metodi di ricerca imperfetti. Ma per accelerare la distribuzione della ricerca (poiche il processo di revisione tra pari richiede tempo) gli scienziati pubblicano prima gli articoli per la prestampa degli archivi.

Ultime notizie su coronavirus:

I ricercatori, guidati da Wang Xinghuan dell’ospedale Zhongnan dell’Universita di Wuhan, hanno esaminato il sangue di 2.173 persone a cui era stato diagnosticato il coronavirus da tre ospedali della provincia di Hubei.

Hanno scoperto che mentre il gruppo sanguigno O (34%) e piu comune nella popolazione generale in Cina rispetto al tipo A (32%), circa il 41% dei pazienti con COVID-19 aveva il sangue di tipo A, mentre le persone con tipo O rappresentavano per solo il 25%.

Dei 206 pazienti nello studio che sono morti, 85 avevano il gruppo sanguigno A, equivalente al 41% di tutti i decessi, hanno detto i ricercatori.

Parlando con South China Morning Post, Gao Yingdai, un ricercatore del State Key Laboratory of Experimental Hematology di Tianjin, ha affermato che, sebbene la ricerca possa essere utile ai professionisti medici, il pubblico non dovrebbe preoccuparsi troppo dei risultati.

Ha aggiunto: Se sei di tipo A, non e necessario farti prendere dal panico. Cio non significa che sarai infettato al 100%.

Se sei di tipo O, non significa nemmeno che sei assolutamente al sicuro. Devi ancora lavarti le mani e seguire le linee guida emesse dalle autorita. “

Ulteriori informazioni sui virus:

Nella popolazione del Regno Unito, il 48% ha il gruppo sanguigno O, che lo rende il gruppo sanguigno piu comune, mentre il 38% ha il gruppo A.

I medici di base non controllano abitualmente i gruppi sanguigni delle persone, quindi per coloro che vogliono conoscere il proprio gruppo sanguigno, una delle opzioni e quella di donare il sangue attraverso il SSN Blood and Transplant, che verra registrato sulla carta del donatore ufficiale.

Ricevi la nostra newsletter giornaliera LUNCHTIME GENIUS

Vuoi sentirti un po ‘piu intelligente mentre fai uno spuntino su un panino? La nostra newsletter quotidiana arriva appena in tempo per il pranzo, offrendo le piu grandi notizie scientifiche del giorno, le nostre ultime funzionalita, domande e risposte sorprendenti e interviste approfondite. PLUS una mini-rivista gratuita da scaricare e conservare.

Grazie! Cerca presto la tua newsletter Genius di Lunchtime nella tua casella di posta.

Hai gia un account con noi? Accedi per gestire le tue preferenze di newsletter

Inserendo i tuoi dati, accetti i termini e le condizioni del titolo del sito. E possibile disdire in qualsiasi momento.

In che modo i virus ci fanno ammalare?

I virus sono parassiti estremamente piccoli fatti di materiale genetico, avvolti in proteine e talvolta uno strato di membrana esterno, che dirottano le cellule viventi per riprodursi. Siamo esposti ai virus ogni giorno, ma il nostro sistema immunitario impedisce alla stragrande maggioranza di afferrare, in particolare quelli contro cui abbiamo combattuto prima o contro i quali e stato vaccinato.

Le prime fasi di un’infezione si verificano quando un virus supera le nostre barriere fisiche di pelle e muco ed entra in una cellula adatta. Una volta dentro, un virus puo prendere il controllo della cellula, costringendo la cellula a fare molte copie del virus (replicarsi), che danneggia la cellula e talvolta la uccide. I virus appena creati vengono rilasciati per trovare una nuova cellula.

5 cose sul gruppo sanguigno che tutti dovremmo sapere

5 cose sul gruppo sanguigno che tutti dovremmo sapere Ci ammaliamo quando un virus ha stabilito un’infezione in molte cellule e il normale funzionamento del nostro corpo cambia.

I virus infettano spesso luoghi specifici nei nostri corpi, che e dove sentiamo il loro effetto. I rinovirus infettano le nostre vie aeree superiori dietro il naso e noi rispondiamo con il moccio e gli starnuti: un raffreddore comune. Il coronavirus emerso nel 2019 (chiamato SARS-CoV-2) infetta le nostre vie aeree inferiori, compresi i nostri polmoni, portando alla polmonite.

Il nostro corpo combatte i virus creando una risposta infiammatoria e chiamando cellule specializzate dai nostri tessuti e organi. Alcune di queste cellule possono produrre anticorpi contro il virus, altre distruggono le cellule infette e altre costruiscono un ricordo del virus per la prossima volta. Alcune delle cose che ci fanno star male, come ad esempio il moccio, la febbre e i linfonodi ingrossati, sono dovute alla battaglia del nostro corpo per sbarazzarci del virus, non a causa del virus stesso.

Gruppo sanguigno A