Legge sull’emergenza sanitaria in Francia: cosa significa?

05.04.2020 144 Di Antonio Guerra

LE TRAPPOLE E I RISCHI DELLE APP DI TRACCIAMENTO #Byoblu24

LE TRAPPOLE E I RISCHI DELLE APP DI TRACCIAMENTO #Byoblu24

STATO DI EMERGENZA SANITARIA – Alla luce del contesto epidemico in Francia, il 23 marzo il Parlamento ha adottato la legge sull’emergenza sanitaria. Questo nuovo dispositivo costituisce una base giuridica per le misure di contenimento messe in atto per combattere l’epidemia di Covid-19. Di cosa si tratta concretamente? Per quanto tempo? Illuminazione.

[Aggiornato venerdi 3 aprile alle 17:34] Una crisi senza precedenti, un nuovo dispositivo. Di fronte all’epidemia di Covid-19, giovedi 19 marzo 2020, il senato era favorevole (252 voti a favore, 2 voti contrari e 90 astensioni) al disegno di legge volto a stabilire lo stato di emergenza sanitaria in Francia. Per essere definitivamente adottato, il testo ha dovuto essere esaminato questo venerdi 20 marzo a l’Assemblea nazionale e votato dal Parlamento. Dopo 4 ore di dibattito, il comitato misto congiunto, composto da 7 deputati e 7 senatori, ha concordato l’istituzione di lo stato di emergenza sanitaria domenica 22 marzo 2020. La legge e stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale da martedi 24 marzo “per a durata di due mesi dalla sua data di efficacia. Ma che cos’e esattamente? Quanto dura? Chi decide? 5 domande / risposte per capire tutto su questa nuova misura.

Definizione della legge di emergenza sanitaria: che cos’e?

Questo e un nuovo dispositivo in Francia le cui misure saranno soggette al “controllo del giudice e del Parlamento”

E costituito lo stato di emergenza sanitaria serie di misure eccezionali. Il loro scopo? Rafforzare la sicurezza sanitaria e combattere la diffusione dell’epidemia di coronavirus sul territorio francese. Se questo disegno di legge si ispira alla legge del 3 aprile 1955 relativa allo stato di emergenza, lo e comunqueun nuovo dispositivo in Francia le cui misure saranno soggette al “controllo del giudice e del parlamento”, ha precisato Philippe Bas, presidente della commissione legislativa, alla fine del Consiglio dei ministri, mercoledi 18 marzo. Fai attenzione, non dovrebbe essere confuso con l’emergenza sanitaria globale, decretato dall’Organizzazione mondiale della sanita il 30 gennaio 2020, che e un’azione internazionale coordinata da un comitato di emergenza e che aiuta i 193 Stati membri riconosciuti dalle Nazioni Unite a prepararsi e ad agire in risposta a situazioni che potrebbero avere un impatto sanita pubblica (qui, la pandemia di coronavirus). Concretamente, lo stato di emergenza sanitaria e specifico della Francia, costituisce una base giuridica per le misure di contenimento attuate in Francia e autorizza il governo francese ad adottare, per ordinanza, una serie di misure per arginare l’epidemia di Covid-19. Fornisce:

E una base giuridica per le misure di contenimento.

  • La limitazione delle liberta individuali, fissato dal Primo Ministro (con decreto del rapporto del Ministro responsabile della salute). Tra questi: “la liberta di andare e venire, la liberta di intraprendere e la liberta di incontrare“. Concretamente, il Primo Ministro puo prendere con decreto le misure elencate dalla legge: confinamento della casa d’ordine, requisizioni, raduni al bando. Puo anche adottare misure temporanee per controllare i prezzi di determinati prodotti, consentire ai pazienti di avere accesso ai medicinali e decidere su qualsiasi limite normativo alla liberta di condurre un’attivita.
  • L’introduzione di misure a sostegno delle imprese.
  • il rinvio del secondo turno comunale“entro e non oltre giugno 2020“. La data e fissata con decreto del 27 maggio 2020 al piu tardi se la situazione sanitaria lo consente. Entro il 23 maggio 2020, il governo deve presentare al Parlamento un rapporto del consiglio scientifico per la gestione della crisi del coronavirus, decidendo sulla possibilita di organizzare le elezioni in quella data. Quasi 5.000 comuni sono interessati.
  • La possibilita di ordinare richieste “di tutti i beni e servizi necessari per combattere la catastrofe sanitaria “ (ad esempio, l’utilizzo di taxi e hotel per il personale sanitario, la requisizione di attrezzature mediche, maschere di protezione per operatori sanitari o determinate popolazioni a rischio.)
  • Prescrizione per decreto tutte le altre misure generali e le singole misure per combattere il disastro, che devono tuttavia essere “proporzionato ai rischi connessi e adeguato alle circostanze del tempo e del luogo“.

Emergenza sanitaria e dichiarato per due mesi, cioe fino al 24 maggio 2020.

Per quanto tempo?

Nel caso specifico del coronavirus, lo stato di emergenza sanitaria e“dichiarato per a durata di due mesi dall’entrata in vigore della legge, vale a dire fino al 24 maggio 2020 in tutto il territorio. La sua implementazione puo tuttavia essere rinnovato, in vista del contesto epidemico, con l’accordo dei parlamentari (Senato e Assemblea Nazionale).

Dove viene applicato?

Uno stato di emergenza sanitaria puo essere dichiarato “su tutto o parte del territorio metropolitanodipartimenti d’oltremare, comunita d’oltremare disciplinate dall’articolo 74 della Costituzione in caso di catastrofe sanitaria, in particolare in caso di epidemia che coinvolge per sua natura e gravita, la salute di la popolazione“, chiarisce il testo della legge, che il Senato pubblico ha procurato.

I CONFINI DEL POTERE DELLA SCIENZA #Byoblu24

I CONFINI DEL POTERE DELLA SCIENZA #Byoblu24 Gli ordini possono adattare lo stato di emergenza sanitaria a comunita d’oltremare e in Nuova Caledonia.

Quale sanzione per l’inosservanza della legge?

Una multa di 135 euro per inosservanza della legge.

In caso di non conformita o ignoranza di queste misure elencate nella legge (non conformita con il parto per esempio), la sanzione corrispondera a un’ammenda di 4a classe, al tasso di 135 euro per la prima violazione. Puo essere aumentato a 375 euro in caso di mancato pagamento entro 45 giorni.. In caso di recidiva commessa entro un termine di quindici giorni, la violazione puo arrivare fino a 1.500 euro e fino a 3.750 euro in multa e sei mesi di reclusione in caso di recidiva multipla entro un periodo di 30 giorni. E anche possibile la sospensione della patente di guida. Per ridurre al minimo il rischio di violazione dei divieti, 100.000 agenti delle forze dell’ordine (gendarmi, polizia, militari.) sono dispiegati in tutto il territorio. Polizia municipale, i gardes-champetres e, a Parigi, alcuni agenti del municipio o della prefettura di polizia, possono anche verbalizzare le ammende. Inoltre, il mancato rispetto delle richieste richieste puo essere punito sei mesi di reclusione e una multa di 10.000.

Chi decide oltre al governo?

notiziario

Costruito in “garanzie”, l’Assemblea nazionale e il Senato “sono informati senza indugio delle misure adottate dal governo durante lo stato di emergenza sanitaria e puo richiedere ulteriori informazioni nel contesto del monitoraggio e della valutazione di tali misure“recita nel documento. Anche questo disegno di legge verra analizzato da un comitato scientifico, composto da un presidente sara nominato dal presidente della Repubblica, altri due membri definiti rispettivamente dai presidenti dell’Assemblea nazionale e del Senato e da altre personalita qualificate, che saranno nominati con decreto. Questo comitato scientifico puo quindi chiedere la responsabilita da parte del governo.

Legge sull'emergenza sanitaria in Francia: cosa significa?