Le conseguenze del coronavirus per i manichini in economia e finanza

28.03.2020 155 Di Antonio Guerra

BREXIT, INGLESI ESEMPIO DI LIBERTÀ E SOVRANITÀ: DOBBIAMO USCIRE DALL’UNIONE EUROPEA – Diego Fusaro

BREXIT, INGLESI ESEMPIO DI LIBERTÀ E SOVRANITÀ: DOBBIAMO USCIRE DALL'UNIONE EUROPEA - Diego Fusaro

Candido (*): Michel Santi, Ti conosco da molto tempo. Economista, finanziario, imprenditore, visionario, ti ho sempre trovato divergente ed eccitante. Senza capire molto, ho sempre sentito una voce diversa in te. Testimone dei tuoi otto libri, di cui sette su economia e finanza, preceduto da grandi nomi. Scrivi tu molti giornali prestigiosi, hai consigliato banche centrali.

Non ne so nulla. Questo e cio che mi e sembrato interessante. domanda un specialista specialista da a aspetto candido e ingenuo. In questo caso, sul conseguenze del coronavirus su finanza ed economia. Sulla tua proposta, abbiamo intitolato questi scambi “Interviste con Candido”. Cosi quello zero in economia e finanza – come me – osa venire a leggerti e ottenere il meglio da esso. Ecco il primo di questi dialoghi.

Candido: Puoi spiegarmi quali saranno le conseguenze del coronavirus sulla finanza e sull’economia?

Penso che il coronavirus avra implicazioni molto piu ampie rispetto al semplice campo della finanza. Essere interessati al coronavirus solo nel piccolo mondo della finanza e un po ‘limitante. Cio che mi interessa di piu e capire quali saranno gli impatti del coronavirus sul nostro mondo, i nostri personaggi, la nostra filosofia, la nostra psicologia.

Sapendo che queste aree che ho appena citato avranno un impatto su molte aree ma anche sulla finanza. Sai cosa intendo?

Candido: assolutamente.

Un coronavirus prima e dopo

Nel nostro mondo, nel 2020, ci sara un coronavirus prima e dopo. Penso che cio che sta accadendo oggi avra un impatto generazioni a venire.

Questo confinamento prima di tutto ovviamente. Ma anche questa trasmissione del coronavirus impattante principalmente il anziani e fragili. il distanza sociale. L’incoscienza dei giovani che, all’inizio, comunque, non si sono sentiti molto preoccupati. Mentre questo ha conseguenze per i loro genitori e nonni. Molti dei quali sono ricoverati in ospedale o muoiono.

Cio avra un impatto per le generazioni a venire. Questo e davvero l’argomento che mi interessa e la cui portata non riesco ancora a comprendere. Queste sono analisi che arriveranno quando avremo finito con questa epidemia!

Un nuovo paradigma economico e finanziario

Per il momento c’e ansia, c’e contenimento, c’e il solitudine inoltre, che riguarda tutti, incluso me stesso. Quindi, ovviamente, le conseguenze sui mercati finanziari saranno molto significative.

Ma prima, perche stiamo anche entrando in un nuovo paradigma economico e finanziario. Il fatto che afferma, e quello le banche centrali spendono innumerevoli essere in grado di mitigare gli effetti catastrofici di paralisi economico che viviamo.

Devi rendertene conto per alcune settimane la maggior parte delle economie mondiali, compresi i piu importanti, sono in uno stato di letargo. Non succede assolutamente nulla. Avremo tasso di disoccupazione quello arrivera ai livelli incredibile e mai visto. Negli Stati Uniti saranno circa il 30%. Considerando che gli Stati Uniti erano il paese con la minor disoccupazione tra i paesi sviluppati.

Candido: gli Stati stanno spendendo innumerevoli volte per mitigare questi effetti catastrofici.

Questi effetti catastrofici si fanno sentire cosi tanto sulle loro economie, sulle loro popolazioni, sulle loro attivita. Ecco perche gli Stati devono spendere senza contare. Mentre finora gli Stati – e in particolare l’Europa – sono stati molto attenti alle loro spese.

Candide: Avevamo notato, infatti, anche quando il nostro nome e Candide!

Alla fine del 2008, 2009, 2010, con la crisi europea, c’e stata una rottura molto significativa tra la Germania e i cosiddetti paesi del sud. Perche la Germania ha incolpato Portogallo, Grecia, Italia, Spagna, ecc. per aver gestito male i rispettivi risparmi. Questi paesi sono stati trattati come cicale dalla Germania, che li ha accusati della crisi europea.

La crisi europea non ha nulla a che fare con essa. Non voglio soffermarmi su questo oggi. Ma dovresti sapere che ci sono stati rancori, delle pauseo addirittura l’odio ad esso correlato. Da entrambi i lati.

E ora lo vediamo in questo crisi del coronavirusanche la Germania spende senza contare per poterlo fare salva la sua economia !

Un cambio di paradigma radicale nella gestione del denaro

Questo denaro che i paesi protestanti del Nord hanno trovato cosi importante risparmia e spendi saggiamente. Ora lo spendono senza contare anche, grazie a questo crisi Coronavirus. C’e un discombobulated totale valori, dal punto di vista monetario, per l’Europa. Compresa la Svizzera che fino ad allora aveva avuto la stessa visione e che oggi spende anche senza contare.

Candido: Ma usciremo con una sorta di nuovo New Deal? Un nuovo New Deal?

Ma c’e gia un New Deal! C’e una perdita dell’importanza del denaro

Eccoci, Candido, al New Deal! Voglio dire, la Germania sta spendendo miliardi di miliardi di dollari per salvare la sua economia. La Svizzera ha attuato misure rivoluzionarie poche settimane fa, fornendo a ciascuna societa fino a 500000 franchi svizzeri, garantito dalla Confederazione svizzera, un prestito dello 0% in cinque anni. Rinnovabile per due anni, vale a dire per sette anni, quasi senza condizioni. Per essere in grado di salvare la sua economia!

Questi paesi nordici, questi paesi protestanti, questi paesi luterani, calvinista per Ginevra, che attribuivano tanta importanza al denaro. Ora accendono la valvola del denaro, “soldi”. E offrili, rendili disponibili.

Questo e un incredibile cambiamento di mentalita che sta accadendo. E che avra conseguenze che non abbiamo ancora misurato!

Quindi eccoti, per rispondere alla tua domanda, penso che una delle conseguenze gia prevedibili del coronavirus per l’economia e la finanza sara questa perdita di importanza data al denaro, che verra gradualmente nelle mentalita.

E questo e molto positivo perche probabilmente, spero, creera una certa solidarieta.

La societa demolisce la sua economia per i piu vulnerabili

Candido: siamo passati da una crisi finanziaria a una crisi dei mezzi di produzione, in un certo senso? Le persone hanno denaro, ma non possono spenderlo, non ci sono maschere, letti d’ospedale, respiratori non sono sotto lo zoccolo di un cavallo. C’e tutto da ripensare, in un certo senso?

C’e tutto da ricominciare, si. C’e anche un fenomeno e successo molto interessante. Un fenomeno politicamente scorretto. Questo confino che fu deciso, fu decretato proteggere le persone di piu fragile. Gli anziani e i malati. Quindi gente il meno produttivo della societa. E un punto molto importante rilanciare.

Mentre normalmente, istintivamente, dovrebbe essere il contrario che avrebbe dovuto essere fatto. Perche le persone produttive nella societa e i giovani non hanno davvero bisogno di essere protetti da questo virus. ma la societa da qualche parte portellini suo economia per proteggere il piu fragile.

E questo e molto intuitivo. Normalmente, il finanza e un mondo molto darviniano. Chi, da qualche parte, non si preoccupa regalmente di proteggere i piu deboli. E li, sta accadendo il contrario. Le nostre economie hanno deciso di farlo mettere tra parentesi per proteggere i meno produttivi.

Ed e per questo che dico che potrebbe esserci in futuro piu solidarieta grazie a questo coronavirus.

Solidarieta umana o squali della finanza?

Candido: Se guardiamo alle leggi della natura, lei e abbastanza cooperativa, finalmente. Il leone mangia una zebra perche ha fame, ma non riempie quindici nel suo frigorifero!

Va bene sincero ma la natura e abbastanza crudele lo stesso! Ecco perche confrontiamo la finanza con il mondo animale, diciamo gli squali della finanza, comunque! C’e, tuttavia, qualcosa di abbastanza darwiniano. E il piu forte che mangia il piu debole!

Candido: Comunque, Michel: In tempi di crisi, ci sono solidarieta che prendono forma ed emergono, come ad esempio dopo la seconda guerra mondiale, giusto?

Assolutamente. Resta da vedere se questa solidarieta rimarra dopo il coronavirus. Questa e la grande domanda, la domanda cruciale, in sostanza.

Il confino per andare a incontrarci noi stessi?

Candido: Questo isolamento non e davvero l’occasione per andare a fare il nostro esame di coscienza? Avere l’ultimo telefono e cosi importante? Non stiamo tornando ai fondamenti dell’essere umano? Alla domanda di significato? Grazie a questo confino?

Non lo so. E possibile. Personalmente penso che questo confinamento sia molto angosciante perche l’essere umano non e fatto per essere rimosso dal suo ambiente sociale. Socrate disse che l’essere umano e un animale sociale. E l’ha detto ai suoi tempi. Quindi, personalmente, penso che senza legami sociali, una persona come me sia completamente persa. Come per molti, il legame sociale e vitale per me. Senza legami sociali, Sto sprecando.

Ho spesso pensato che dopo questo confino, avro dieci anni ! (Michel ride e sembra avere vent’anni!) Quando sono passate solo due settimane!

Candido: Beh, non voglio che tu lo faccia! Invecchiato avendo acquisito saggezza, forse, ma non avendo le rughe!

Non credo che il contenimento funzioni per tutti, per rispondere alla tua domanda.

L’ALLARME DALLA FINLANDIA: “LA MONETA ELETTRONICA È PERICOLOSA” – Diego Fusaro

L'ALLARME DALLA FINLANDIA: E non penso che sia favorevole a buone decisioni personali. Almeno non per me.

Contenimento, per un’economia piu spirituale?

Intendi, Candido, che questo confino ci aiuterebbe a riconnetterci con una certa spiritualita?

Candido: Si, ognuno nelle sue credenze, le leggi dell’universo, Dio, qualunque cosa chiamiamo spiritualita. Ma a parte, in ogni caso, il materialismo frenetico in cui la nostra societa ha vissuto fino ad allora?

Ci sono persone che non vogliono essere spirituali, che non saranno mai costrette ad essere spirituali! Inoltre, Candido, l’intervista di oggi non e affatto legata allo spirituale! L’economia e la finanza sono discipline che non sono affatto legate allo spirituale.

Candido: Okay, Michel, ma non e questo il problema?

E vero che Keynes, l’economista John Maynard Keynes, ipotizzato che l’economia sia soprattutto una scienza psicologica! Per me lo e il piu grande economista di tutti i tempi. Ha realizzato libri che sollecito i miei lettori a ottenere. Questi sono libri molto assertivi. Ha creato un scuola di pensiero molto speciale. Ha salvato le nostre economie dalle recenti crisi con il keynesismo.

Keynes supponeva che l’economia fosse soprattutto una scienza psicologica. E cosi da questo punto di vista, in realta, l’economia puo essere considerato a disciplina “spirituale”.

Keynes mi ricorda molto lo psicoanalista e lo psichiatra Carl Gustav Jung, anche se non avevo mai pensato al correlazione tra queste due persone. Jung ha pensato il consapevolezza era non qualcosa attrezzatura. Ma che c’era un aspetto spirituale. Da questo punto di vista, ha radicalmente divergente da Freud !

Per tornare alla tua domanda: si, penso questo crisi ci aiutera riconnessione con spiritualita. O, per lo meno, potrebbe permetterti di raggiungere Keynes da un’altra angolazione. Keynes che pensava che l’economia non lo fosse non solo numerico o matematico. Ma anche lei e una comportamento umano. Comportamento spirituale, collegato a fiducia.

Non so se posso spiegarmi.

Candido: Si, si, sei molto chiaro.

. ma forse questa crisi consentira di gestire le economie in un modo piu umano.

La finanza sarebbe presa per Dio?

Candido: Quindi, la mia ultima domanda sara: in sostanza, la finanza non si e sbagliata un po ‘per “Dio” ultimamente?

Guarda, questa e una domanda molto interessante.

C’era una scuola di pensiero che ha prevalso fino all’inizio degli anni 2000 efficienza del mercato. Che e stato seguito da tutti i dirigenti. E chi ha ipotizzato che i mercati finanziari fossero una specie di giustizia della pace che ha raggiunto a perfetto equilibrio.

E che tutte le informazioni sono state incluse in ogni momento nel prezzo. Chi e il criterio assoluto delle mercati finanziari. Il prezzo accordato a tutto, a tutti i prodotti ea tutte le valutazioni!

Questo e stato spinto cosi lontano che abbiamo avuto, oltre un decennio fa, il capo di una banca molto nota chiamata Goldman Sachs che ha detto. “Faccio il lavoro di Dio”!

La tua domanda, Candido, vedi, non e affatto assurda! Ha senso. Questi finanzieri credevano davvero di essere usciti dalla coscia di Giove! E il crisi successive li ha fatti disilluso.

Candido: non cosi tanto finora, giusto?

Se ancora! Perche i mercati finanziari e le banche sono stati salvati solo nel 2007, 2008 e 2009 con denaro statale. Vale a dire, grazie a i nostri soldi finalmente!

E da qualche parte era un lezione di umilta. Anche se le lezioni non sono state apprese. Ma era ancora una lezione di umilta. Ci sono stati molti movimenti contro la finanza quindi nel 2009, 2010 e 2011.

Ricordo un ex presidente della Repubblica che ha vinto le sue elezioni principalmente dicendo “Il mio nemico e la finanza“Anzi, poi ha dimenticato la sua fragorosa affermazione.

Ma c’era qualcosa.

Quindi ora spero che, grazie a questa crisi di coronavirus, andremo ancora oltre. E non che i mercati finanziari vengano aboliti perche il capitalismo ha bisogno dei mercati finanziari. Ma possiamo rimetterli al loro posto.

Candido: Si, ma quando vado al supermercato durante questa crisi, noto che non c’e piu carta igienica. Quindi l’efficienza dei mercati.

Cio, Candido, ha poco a che fare con l’efficienza dei mercati. Ma con ilirrazionalita delle persone. il panico persone che li fanno precipitare fuori da cose aberranti. Questo puo essere compreso anche quando parliamo di persone in isolamento, che stanno cercando di fare scorta di riso, pasta, carta igienica.

La nostra generazione ha davvero vissuto pieno di tutto, compresi gli ordini online oggi. Quindi e normale che quando parliamo di confinamento, ci siano questi vecchi istinti primitivi che vengono fuori.

Questo lo capisco e non lo condanno. E questo ha poco a che fare conefficienza del mercato.

Candido: Grazie mille per tutte queste informazioni, Michel.

Ma per favore, Candido, con la prossima intervista, con piacere!

(*) Michel Santi e un macroeconomista, specializzato in mercati finanziari e banche centrali. E fondatore e amministratore delegato di Art Trading & Finance.
Ha appena pubblicato “Fauteuil 37”, preceduto da Edgar Morin
La sua pagina Facebook e il suo feed Twitter.

(**) candido alias Christine Camporini

Segui La Tribune
Condividi informazioni economiche, ricevi le nostre newsletter

Le conseguenze del coronavirus per i manichini in economia e finanza