Coronavirus: in Ucraina, gli sfollati di Wuhan sono stati accolti dalla popolazione con lanci di pietre

23.05.2020 0 Di Antonio Guerra

Coronavirus, ospedali Wuhan al collasso. Le vittime salgono a 26

Coronavirus, ospedali Wuhan al collasso. Le vittime salgono a 26

21 febbraio 2020, 13:16

Il rimpatrio di 72 persone dalla Cina all’Ucraina, tra cui 45 ucraini, e stato accompagnato da scontri tra alcune centinaia di manifestanti e la polizia. Numerosi ministri ucraini sono andati li per calmare la situazione.

Dozzine di manifestanti si sono scontrati con la polizia il 20 febbraio in un villaggio nell’Ucraina centrale dove circa 70 persone, ucraine e straniere, dovevano essere messe in quarantena dopo essere state evacuate dalla Cina, colpite dal nuovo coronavirus. Per paura della diffusione dell’epidemia, i manifestanti riuniti li la mattina hanno bloccato la strada che porta all’ospedale che ricevera gli sfollati dalla Cina, accendendo fuochi, secondo i canali televisivi ucraini.

Centinaia di poliziotti antisommossa schierati sul posto alla fine hanno respinto i manifestanti la sera per liberare la strada. I passeggeri, compresa almeno una famiglia con bambini, avevano tutti delle maschere sul viso. Molte mani sventolavano o sventolavano piccole bandiere ucraine mentre altre si nascondevano dietro le tende.

Molti ucraini sui social media hanno condannato le proteste e si sono vergognati di loro. L’aereo che trasportava 45 ucraini e 27 cittadini di altri paesi, principalmente dall’America Latina, da Wuhan, la citta cinese dove e apparso il virus a dicembre, era atterrato a Kharkov (est) alla fine del mattino, secondo Giornalisti AFP. Otto argentini, due costaricani, cinque ecuadoriani, un israeliano, un montenegrino, un panamense, quattro salvadoregni e cinque cittadini della Repubblica Dominicana sono stati evacuati da Kiev. Un Kazakhe e anche disceso durante una sosta ad Almaty.

I passeggeri sono stati quindi trasportati in autobus alla cittadina di Novi Sanjary (regione di Poltava, centro) per essere messi in quarantena per 14 giorni in un ospedale militare.

Per solidarieta, il ministro della sanita si unisce agli sfollati in quarantena

Al mattino, un gruppo di residenti aveva bloccato la strada per impedire il loro arrivo. Composta da poche decine di persone, la folla e cresciuta per raccogliere centinaia di persone durante il giorno.

La polizia regionale ha quindi riferito i primi scarabocchi e almeno due veicoli blindati sono stati schierati sul posto. Sotto la protezione della polizia, gli autobus che trasportavano gli sfollati, alcuni dei quali avevano le finestre rotte da getti di pietra, sono riusciti a entrare nel parco del centro medico la sera.

Secondo un funzionario di polizia ucraino citato dall’agenzia di stampa Interfax-Ucraina, 24 persone sono state infine arrestate. Nove agenti di polizia e un residente sono rimasti feriti, ha detto la polizia in una nota. Inoltre, sono stati aperti due procedimenti penali, per “disordini di massa” e “minaccia o violenza contro la polizia”, ha affermato la polizia.

Queste sono persone assolutamente sane

Il presidente Volodymyr Zelensky ha cercato di placare le paure, affermando su Facebook che gli sfollati sarebbero stati “completamente isolati”. “E stato fatto tutto il possibile e l’impossibile per garantire che il virus non entrasse in Ucraina”, ha detto prima di attaccare i manifestanti: “Tentativi di bloccare strade e ospedali, non lasciare che gli ucraini tornino in Ucraina, non mostrare il nostro lato positivo “, ha detto il presidente.

Il Ministero della Salute da parte sua ha assicurato che nessun ammalato era stato ammesso a bordo dell’aereo mentre il Ministro degli Interni e i funzionari regionali erano arrivati sulla scena per cercare di calmare gli abitanti.

Coronavirus: le immagini di Wuhan, (strategica) città fantasma da 11 milioni di abitanti

Coronavirus: le immagini di Wuhan, (strategica) città fantasma da 11 milioni di abitanti In serata, il Primo Ministro Oleksy Gontcharouk ha annunciato che sarebbe andato anche li. “Queste sono persone assolutamente sane [. ] Hanno superato due controlli dei medici cinesi, poi due corde dei nostri medici “, ha detto il ministro degli interni Arsen Avakov di fronte alla folla arrabbiata. “Se continui a resistere alla polizia, verrai arrestato”, ha continuato. “Certo, resisteremo”, ha urlato un manifestante.

Il ministro della sanita ucraino ha quindi deciso di unirsi agli sfollati cinesi in quarantena a causa del nuovo coronavirus. Ho preso la decisione di unirmi alle persone sotto osservazione. Trascorrero i prossimi 14 giorni con loro, nello stesso edificio e nelle stesse condizioni. Spero che la mia presenza calmera quelli di Novi Sanjary e del resto del paese, Zoriana Skaletska ha scritto su Facebook la notte del 20-21 febbraio. Ha aggiunto di essere stata scioccata da “il panico e il rifiuto, la negativita e gli attacchi” nei confronti degli sfollati in quarantena: “Queste persone sono i nostri compatrioti. Viviamo nello stesso paese e dobbiamo prenderci cura della nostra salute “.

Coronavirus: in Ucraina, gli sfollati di Wuhan sono stati accolti dalla popolazione con lanci di pietre