Coronavirus: al confine tra Polonia e Germania, infinite aspettative e incertezze

23.05.2020 0 Di Antonio Guerra

VIVERE IN GERMANIA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS!

VIVERE IN GERMANIA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS!

Gli incroci tra Germania e Polonia sono diventati molto difficili a causa dei controlli sanitari effettuati dalla maggioranza al potere a Varsavia.

Di Jakub Iwaniuk, pubblicato il 18 marzo 2020 alle 18:24 – Aggiornato il 19 marzo 2020 alle 05:33

Tempo di lettura 5 min.

  • Condivisione
  • Condividi su Facebook Condividi su Facebook
  • Invia per e-mail Invia per e-mail
  • Condividi su Messenger Condividi su Messenger
  • Condividi su Whatsapp Condividi su Whatsapp
  • Altre opzioni Altre opzioni
    • Altre opzioni
    • cinguettio
    • Linkedin
    • Copia il link

Articolo riservato agli abbonati

Al confine tra Zgorzelec, in Polonia, e Gorlitz, in Germania, il 15 marzo. SEBASTIAN KAHNERT / AP

La gente di Zgorzelec, nella Polonia sud-occidentale, e solita dire che, a casa, “Non esiste un centro citta”: quest’ultimo si trova infatti sul lato tedesco del confine, a Gorlitz, collegato alla costa polacca da due ponti sul Neisse. Questa citta da cartolina con la sua maestosa chiesa, un gioiello di architettura gotica, vive da domenica ai tempi del coronavirus: il ponte pedonale che collega le due sponde e schermato, sotto l’occhio di una pattuglia della polizia, e il Il ponte Jean-Paul-II, il passaggio principale della citta, e ora chiuso al traffico.

Da quando il governo polacco ha ristabilito i controlli di frontiera completi durante la notte e ha dichiarato il paese in pericolo epidemiologico sabato e domenica, il confine polacco-tedesco e diventato un’area sensibile dove non e possibile il passaggio senza restrizioni che in Germania, e dove le lunghe ore di attesa per tornare in Polonia danno vita a scene che ricordano i peggiori film di disastro. A partire dal 9 marzo, le autorita polacche hanno adottato misure drastiche per contenere la diffusione del virus, nonostante il piccolo numero di persone infette: 246 casi, 5 decessi. Tra le 14.000 e le 22.000 persone rimangono in quarantena a casa e 35.000 sono sottoposte a sorveglianza sanitaria.

A Jedrzychowice, a un chilometro da Zgorzelec, il valico di frontiera sull’autostrada A4 e senza dubbio il punto piu critico dell’intero confine occidentale del paese. Il traffico verso la Polonia si estende per quasi 40 chilometri e il tempo di attesa e di 20 ore. Un posto di frontiera prefabbricato e stato improvvisato. Venti doganieri, personale di polizia e sanitario dotato di maschere filtrano il traffico, lentamente e con calma. Su piccoli ponteggi, gli operatori sanitari vestiti con mute da sub misurano la temperatura dei camionisti, e altri di autovetture. Se viene segnalato un caso sospetto, un’ambulanza e pronta a partire in qualsiasi momento verso l’ospedale piu vicino.

Significative perdite future

L’ingorgo e costituito principalmente da veicoli commerciali pesanti. Ma anche famiglie con bambini, a volte con anziani, che devono superare l’attesa senza fine senza acqua, cibo o servizi igienici. Non e raro vedere persone che vagano per i nastri degli arresti di emergenza in cerca di un’uscita. “Le persone sono esauste, ma piuttosto comprensive, spiega un caregiver. Si rendono conto che la situazione e eccezionale e richiede misure eccezionali. Non credo che stiamo facendo troppo. “ All’uscita dalla cosiddetta zona “zero”, lungo l’autostrada, i membri della polizia disinfettano le loro uniformi con l’alcol.

Leggendo il mondo in corso su un altro dispositivo.

Puoi leggere Il mondo su un dispositivo alla volta

Continua a leggere qui

Questo messaggio apparira sull’altro dispositivo.

Perche vedi questo messaggio?

Perche un’altra persona (o te) sta leggendo Il mondo con questo account su un altro dispositivo.

Puoi solo leggere Il mondo quello su un dispositivo subito (computer, telefono o tablet).

Come posso non vedere piu questo messaggio?

Cliccando su “Continua a leggere qui” e assicurandoti di essere l’unica persona a consultare Il mondo con questo account.

Cosa succedera se continui a leggere qui?

Questo messaggio apparira sull’altro dispositivo. Quest’ultimo rimarra connesso con questo account.

Ci sono altri limiti?

No. Puoi accedere con il tuo account su tutti i dispositivi che desideri, ma utilizzali in momenti diversi.

Non sai chi e l’altra persona?

La suite e riservata agli abbonati. Sei gia abbonato? Accedi

Vai a tutti i contenuti del mondo illimitata.

supporto giornalismo investigativo e scrittura indipendente.

Consultare il giornale digitale e relativi integratori, tutti i giorni prima delle 13:00.

Coronavirus: al confine tra Polonia e Germania, infinite aspettative e incertezze