Il coronavirus si nasconde invisibile a Evansville, ma i test sono fuori; i funzionari sono sicuri che sia gia qui

23.05.2020 0 Di Antonio Guerra

Coronavirus: Possible patient in Porter County, Indiana

Coronavirus: Possible patient in Porter County, Indiana

EVANSVILLE, Ind. – Il coronavirus si nasconde qui invisibile, sconosciuto. I funzionari ne sono sempre piu certi.

AP Questa foto non datata fornita dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie mostra il kit di test di laboratorio di CDC per il nuovo coronavirus. (CDC tramite AP)

I numeri ufficiali dicono che l’agente patogeno potenzialmente mortale non vive nella contea di Vanderburgh. Non si e rivelato da nessuna parte nel sud-ovest dell’Indiana, secondo i dati di stato che indicano anche che sono stati effettuati relativamente pochi test.

Ma potrebbe presto essere smascherato se si riducono gli arretrati di laboratorio e i test sui problemi di approvvigionamento, ha affermato il presidente di Deaconess Health Systems.

Il diaconesso sta testando le persone, ha detto il dottor James Porter, comprese le persone che il Dipartimento della sanita dello stato probabilmente non avrebbe testato perche gli indicatori non erano abbastanza forti.

“Ma non abbiamo ancora ricevuto nessuno di questi risultati, quindi quelli sono tutti nei laboratori di riferimento (in genere strutture private, commerciali) in attesa di risultati”, ha detto Porter lunedi.

“E, naturalmente, non abbiamo molta visibilita su cio che sta accadendo li. Sappiamo che il laboratorio che usiamo piu spesso principalmente in realta sta spedendo campioni una volta che li portano in un altro laboratorio di riferimento, perche la loro capacita e sopraffatta.

Quel coronavirus e gia arrivato a Vanderburgh e le contee circostanti sembrano piu probabili di giorno in giorno.

Il principale funzionario della sanita dell’Indiana, il Dr. Kris Box, Commissario per la salute dello Stato, ha stimato venerdi che circa l’1% dei residenti dello stato, o circa 70.000 persone, sono probabilmente infetti. Non e un calcolo difficile nemmeno per gli sfidati in matematica: l’1 percento della popolazione di circa 181.000 persone della Contea di Vanderburgh e di 1.810 persone.

Anche il sindaco Lloyd Winnecke sembra certo. Winnecke ha detto ai giornalisti dopo l’incontro speciale dei Commissari della Contea di Vanderburgh che comunica quotidianamente con Deaconess e Ascension St. Vincent Evansville.

“Ogni ospedale ha, ho capito, un numero di test (coronavirus) da esaminare”, ha detto il sindaco. “Non per parlare a loro nome, ma si, penso che sia sicuro presumere che il virus sia probabilmente nella nostra comunita.

“Stiamo anticipando i risultati dei test che hanno effettuato in qualsiasi momento”.

E piu di quanto il Dipartimento della sanita dello Stato dell’Indiana e il Dipartimento della salute della Contea di Vanderburgh siano disposti a dire sui test.

“Al momento, il nostro team e concentrato singolarmente su questa risposta e non siamo in grado di liberarli per fare interviste. Come puoi immaginare, stiamo ricevendo molte richieste simili e dobbiamo rimanere concentrati su questo, “ha detto una e-mail della portavoce dell’ISDH Megan Wade-Taxter.

Il Dr. Kenneth Spear, funzionario sanitario della contea di Vanderburgh, ha rifiutato di rispondere a qualsiasi domanda dopo l’incontro dei commissari di lunedi.

I commissari hanno chiesto a Spear dei test, ma ha affermato che e un problema che gli ospedali locali devono affrontare.

Backlog di test COVID-19

La diaconessa non direbbe quante persone avevano testato per il coronavirus, citando la privacy dei pazienti. Il sistema ospedaliero locale utilizza quei piccoli applicatori con punta in cotone che sono necessari per recuperare i campioni dalla parte posteriore della gola di un paziente.

Ma ci sono “problemi di approvvigionamento” con quelli, ha detto Porter.

“Cio che significa” kit di test “e fondamentalmente il dispositivo di raccolta e il materiale in cui inserire il campione raccolto”, ha detto. “E poi ci sono anche potenziali problemi di fornitura con il mezzo di trasporto virale (soluzione) in cui quel tampone deve essere inserito per essere mantenuto nello stato giusto per poter eseguire i test su di esso.”

Deaconess ha abbastanza materiali di prova per ora, ha detto Porter.

Kentucky, Indiana confirm first cases of COVID-19

Kentucky, Indiana confirm first cases of COVID-19 Il sistema ospedaliero aveva inviato i suoi campioni al Dipartimento di Sanita dello stato, ma negli ultimi giorni la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha autorizzato diversi dei grandi laboratori nazionali per eseguire i test.

Nella conseguente inondazione di esemplari nei laboratori privati, si formo uno schiacciante arretrato. Porter ha suggerito che il ritardo dovrebbe essere una questione di giorni, non di settimane.

“Quindi quello che sarebbe normalmente un ritorno da uno a due giorni su questi test – perche hanno un tale arretrato – e ora di circa quattro giorni”, ha detto. “Quindi potremmo raccogliere piu esemplari. I laboratori a cui possiamo inviarli non hanno la capacita di eseguirli.”

I laboratori privati che cercano di eseguire test del coronavirus si sono lamentati di onerosi processi di approvazione da parte del governo, hanno fornito carenze e informazioni insufficienti da parte dei federali sui tassi di rimborso – tutti i quali, a loro dire, hanno prolungato i tempi di attesa per diagnosticare i pazienti infetti mentre il virus si diffonde.

Il governo federale non ha emesso nuove regole che spingono lungo il processo di approvazione per i laboratori commerciali, di ricerca e accademici fino al 29 febbraio.

Porter ha dichiarato che Deaconess deve ridurre la sua dipendenza dalle catene di approvvigionamento esterne sviluppando alcuni dei propri materiali di prova.

“Ti diro che noi di Deaconess stiamo lavorando diligentemente per trovare il modo di portare potenzialmente capacita di test alla comunita. Lo stesso vale per gli ospedali di tutto il paese”, ha affermato.

Ma quegli applicatori con punta di cotone, per quanto piccoli possano essere, sono un grosso problema. Deaconess ha 3.500 di loro cosi com’e ora. Porter spera di ottenere di piu.

“Sfortunatamente, non possiamo realizzare gli applicatori con punta in cotone, quindi saremo in grado di continuare a ricevere quelli spediti per essere in grado di stare al passo con la domanda”, ha detto Porter. “E puoi immaginare, ne supereremmo 3.500 in tempi relativamente brevi se avessimo aperto i test in modo piu ampio.”

Il coronavirus si nasconde invisibile a Evansville, ma i test sono fuori; i funzionari sono sicuri che sia gia qui